Dentista sbadato




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Dentista sbadato

Studia odontoiatria, ma non ha molto chiara a cosa serva portare i guanti

di Francesca
Ciao,
scrivo per porre una domanda che potrà sembrare sciocca, ma è motivo di angoscia per il mio ragazzo. Lui studia odontoiatria e ha avuto modo di assistere un paziente sieropositivo. Ovviamente, portava i guanti durante il trattamento. Conclusa la visita, ha aperto una porta senza togliere i guanti. Il paziente è uscito. Senza guanti, il mio ragazzo ha riaperto la porta (quella la cui maniglia era entrata a contatto con i guanti sporchi di sangue) e, a distanza di pochi minuti, è andato in bagno. Aveva una piccola ferita sul pene, che probabilmente ha sfiorato con le mani.
Si rende perfettamente conto che il rischio di contagio è quasi nullo, ma non riesce a smettere di torturarsi.
Esiste la possibilità di aver contratto il virus? Se sì, come sarebbe successo? E se non esistesse, potreste elencarmi le ragioni?
Grazie.


La nostra risposta:
Diciamo che, in generale, non è molto sensato toccare con i guanti sporchi di sangue qualcosa che normalmente si tocca con le mani nude. I guanti vanno usati nel perimetro e nel periodo del trattamento, né al di fuori né oltre.
Non solo per la propria tutela, ma anche per quella dei colleghi e degli stessi pazienti. Il tuo ragazzo è preoccupato per la propria salute senza ragione, se teme una infezione da HIV, ma deve essere preoccupato per il suo comportamento in generale.
Ammettiamo che non si tratti di HIV ma di un virus più resistente, ammettiamo che lui lo abbia trasmesso alla maniglia, ammettiamo che subito dopo entri un altro paziente che tocca la maniglie e poi si tocca il dente che gli fa male: ecco che il tuo ragazzo, pur senza esserne colpito, ha provocato la trasmissione di un virus da un paziente ad un altro.
Il virus dell'HIV non è molto resistente fuori dall'organismo, basta l'aria ad ucciderlo. Inoltre serve che la goccia di sangue contenente il virus entri fisicamente nell'organismo perché si abbia contagio. Se si mettono due goccie di sangue una accanto all'altra, una infetta e l'altra no, il virus non può "saltare" dall'una all'altra. Tanto meno può saltare da una goccia di sangue ad una ferita, entrare dentro e cercare una vena.
Ma il tuo ragazzo queste cose dovrebbe averle studiate o quanto meno essere in grado di capirle da solo.

Questa lettera è stata letta 2085 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Solitudine
Paura di vivere
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Mi sembra di avere fallito
Una donna, 40 anni, ha molti amici e una vita sociale, ma dentro di se sente l'insoddisfazione di non avere una famiglia, un uomo che la ama, un figlio: come succede a molte donne in questa società



Inserite la vostra pubblicità su questo sito