Orgoglio e primo passo




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Orgoglio e primo passo

Se una persona crede tanto all’amicizia, quella con la “A” maiuscola, è giusto che vi rinunci per orgoglio?

di Heart & Soul, Viterbo
Ho sempre creduto nell’amicizia, quella vera, ho sempre dato tutta me stessa, di amiche con la “A” ne ho pochissimissime. Le delusioni sono state tante. L’ultima risale a qualche mese fa.
La mia migliore amica, mi ha relegata in fondo alla sua vita, prima di tutto i suoi interessi, le sue passioni, la discoteca. Sotto un certo punto di vista è giusto che ognuno pensi prima a sé e poi agli altri, ma personalmente non sono d’accordo.

Ho chiuso la nostra amicizia, ed oggi ci sto male, perchè nonostante la conosco da quasi 4 anni ci sono sensazioni, esperienze, sorrisi, lacrime, confessioni che ci legano da una vita. Così mi ritrovo a pensare se chiudere questo rapporto sia stato giusto o meno.
L’orgoglio ovviamente non ne vuole sapere di spedire l’sms che probabilmente cambierebbe le cose. E poi, ultimamente, mi chiedo perchè devo essere sempre io a fare il primo passo.
Sono stanca, se una persona ci tiene non ci si comporta in questo modo. Allora perchè continuare a darle importanza? Cos’è questo vuoto che ha lasciato? Non lo so...

Vorrei solo stare un pò più tranquilla, ma sono solo parole e intanto so che non le spedirò il msg, che non le telefonerò. Mi manca e continuo a sperare che in fondo l’amicizia esista.


La nostra risposta:
L’orgoglio è un pessimo consigliere. Riesce ad assopire anche sentimenti positivi come generosità e altruismo.
Pensa solo una cosa: esisterà nel futuro un punto oltre il quale la vostra amicizia non sarà più recuperabile. Tu ora, per orgoglio, non vuoi fare il primo passo per riavvicinarti alla tua amica. Un giorno, passato quel punto, anche se lo farai ormai sarà troppo tardi.
Allorea, anche se ti deciderai a fare il primo passo, sarà inutile, ed allora avrai due dolori: uno per l’amicizia perduta, ed un’altro per il rimorso di aver aspettato così a lungo.
Inoltre è possibile che la tua amica non abbia la percezione identica alla tua di quello che è successo. Magari pensa di essere nel giusto e che sei tu ad aver rotto la vostra amicizia senza alcun motivo, o chissà perché. E magari per orgoglio non vuole fare lei il primo passo.
Se esiste l’amicizia lo puoi sapere solo “andando a vedere”, come nel poker. Fai questo benedetto primo passo. Bene che ti vada recupererai la sua amicizia, male che ti vada ci metterai una croce sopra e potrai essere più tranquilla. In un modo o nell’altro, ti conviene.

Questa lettera è stata letta 1124 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Forse sono pesante o articolata.
Mi manca tanto tanto una amica da voler bene
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Innamorato di una lesbica
Un amore impossibile? Eh si, ma forse una fantastica amicizia possibile. Tra uomo e donna? Amicizia quasi impossibile, se non dopo che le implicazioni sessuali si sono infrante.



Inserite la vostra pubblicità su questo sito