Vita sregolata




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Vita sregolata

Avere 4 rapporti con uomini diversi in 4 mesi è sinonimo di una vita "sessualmente sregolatissima"?

di Comolake07
Eccomi,
pensavo non arrivassi mai qui e invece ci sono anche io.
Dopo 6 anni di relazione stabile e fantastica, un anno fa sono tornata ad essere sola e single in un mondo davvero complicatissimo.
Ho 25 anni e negli ultimi 4 mesi ho avuto una vita sessualmente sregolatissima, l'esatto contrario di quella vissuta per 6 lunghi anni.

Ho avuto in 4 mesi 4 rapporti non protetti con 4 differenti partner (di cui uno sessualmente molto "attivo"), ma mai completi. Sono sempre venuti fuori e non all'ultimo momento.
Sono scema, o so. E mi sento sporca perché me ne vergogno non parlandone con nessuno. So tutto, ma non ci sono con la testa e piango solo dopo l'accaduto.
Sono persone (in apparenza) per bene. Non sono uomini che ti usano e ti gettano in angolo, ma ragazzi comunque civili e dolci, sono io quella che scappa.
Ma in fondo non li conosco, non conosco il loro back-ground. Ora ho il terrore. Il liquido "pre-seminale" quanto è pericoloso? Quale potrebbe essere la mia % di rischio?
Vi prego rispondete. Grazie.


La nostra risposta:
Cara amica,
4 rapporti con uomini diversi in 4 mesi non è esattamente la più pura castità o ferrea monogamia, ma nemmeno sinonimo di una vita "sessualmente sregolatissima". 4 rapporti con uomini diversi in 4 ore, lo sarebbero.

Quello che hai fatto tu si chiama semplicemente "avere una vita sessuale". Se avessi usato sempre il preservativo ed avessi avuto rapporti protetti, si sarebbe potuta chiamare "avere una vita sessuale responsabile e consapevole". Quindi l'unica cosa che ti manca è la responsabilità e la consapevolezza di quello che fai.

Quando hai un rapporto sessuale con una qualsiasi persona devi avere la precauzione di usare il preservativo, a meno di una relazione fissa con qualcuno con cui vuoi vivere e fare figli e dopo aver fatto entrambi l'esame HIV con esito negativo. Altrimenti bisogna usare sempre il preservativo, non per paura ma per consapevolezza.
Se vivi il sesso con consapevolezza, e non con paura, puoi viverlo con piacere, pienezza e senza angoscia, sia con uomini conosciuti che sconosciuti (l'apparenza gentile e civile non conta nulla in termini di infezione).
Non hai corso rischi grossissimi, ma li hai corsi. Il liquido pre-eiaculatorio di solito non è pericoloso, ma lo potrebbe essere se l'uomo ha una penetrazione, eiacula fuori, e dopo pochi minuti ha una nuova penetrazione.

Quindi quello che dovresti fare è sottoporti all'esame per l'HIV, aspettare l'esito e sentirti rinfrancata, e dal quel momento vivere una vita sessuale responsabile e consapevole. Devi mettere un bel "punto ed a capo" nella tua vita e viverla in prima persona senza farti sballottare da desiderio e paura.

Questa lettera è stata letta 6220 volte.


I vostri commenti
Ci sono 10 commenti:

Piccola, sicuramente tutti questi commenti da buon Samaritano
ti avranno solo confuso.
Se i primi 40 giorni stai bene non hai contratto nessuna malattia sessualmente trasmissibile.
HIV ti fa stare male all'inizio, dopo sei mesi (che è il tempo entro il quale si palesa nei valori del sangue) inizi a stare meglio, perché l'organismo trova un suo assetto.
Ovviamente stai attenta anche ai rapporti orali, per quanto la saliva dovrebbe inattivare il virus, ricorda che la medicina è sempre una scienza empirica.
Ora passiamo ai 4 rapporti, non si tratta di vita sregolata, ma semplicemente di un po' di iperattività sessuale, dovuta ad una possibile depressione, quindi tranquilla che tutto si risolve.
La vita è tua e ne puoi fare quello che vuoi, cercando di mantenere sempre però la tua dignità.
Spero di essere stato esaustivo
Ti mando un bacio
Ps. se fare un po' di sesso ti fa sentire sporca, pensa a chi uccide la gente, tu non fai del male a nessuno
       (Scritto da il 20/1/2011 13:20)


Ciao.
Riguardo a quello che dici mi viene in mente una famosa frase di San Paolo: tutto è lecito (nel senso di possibile, e che se vuoi, lo puoi fare) ma non tutto giova (cioè, ti fa stare davvero bene) .
Credo che il vero problema sia capire cosa davvero ci fa stare davvero bene. Affidarsi ai sensi per cercare di stare meglio è la cosa più facile: sesso, droga, cibo, sigarette, emozioni forti in auto ecc. ecc. sembrano la cosa più logica, ma non credo siano la via giusta.
Interrogati e vedi se per caso, dentro di te, non c'è una sorta di buco, di insoddisfazione, che ti porta a fare tutti i pasticci più o meno grossi che ti vengono in mente. E' questo, in fondo, credo, il vero problema, non il liquido preseminale, ma l'idea di stare bene che tu ti sei fatta per te stessa. Io, che non sto passando un bel momento, mi permetto di consigliare anche a te di chiedere aiuto a Dio e ai tuoi genitori. Credo invece che farti tanti uomini senza scopo, in fondo, non ti porti a nulla.Un abbraccio
       (Scritto da Marco il 11/4/2010 23:40)


Hai tanta voglia di affetto e di coccole, ma in questo periodo sei solo confusa; aspetta, riconciliati con il tuo corpo e la tua mente, solo così eviterai di farti ancora del male
       (Scritto da il 11/1/2010 10:53)


Ciao cara, la tua situazione la fai apparire tragica, ma non lo e'. tu non ti devi giudicare perche' cosi ti fai ancor piu' male, hai mai letto i libri di Raffaele Morelli lo psicoterapeuta? se vuoi un consiglio leggili ti aiuteranno. e poi in futuro usa le precauzioni, so' che senza e' piu' bello ma e' rischioso te lo dice uno che ha fatto spesso sesso a pagamento.come tu dici di fare troppo sesso, io purtroppo sono ricorso al pagamento. spero di esserti stato utile fammi sapere ciao
       (Scritto da Vincenzo il 21/10/2009 23:22)


Sei una mina vagante, non per te stessa, ma per gli altri... vuoi anche gli applausi?
       (Scritto da Enrico il 24/8/2009 14:49)


Cavoli... mi piacerebbe conoscerti... di persona..bhe lo detto e so che non mi risponderai mai... pazienza...
       (Scritto da Domy77 il 28/6/2009 14:44)


Se era quello che ti sentivi di fare non te ne devi vergognare, pero' in futuro usa il preservativo, serve piu' che altro per te stessa.
       (Scritto da Ilaria il 17/1/2009 19:56)


Il liquido pre-seminale è pericoloso e come. La presenza di spermatozoi è sempre possibile.
Per la tua attività sessuale non so cosa dire. Ognuno gestisce le proprie cose come meglio crede. Gli anni '50 sono lontani anni luce. Unico commento: i matrimoni duravano più a lungo. Ma sembra che ai figli di oggi non gli interessi gran che se la madre si risposa mille volte.Ed allora? Cambiati i costumi, cambiati anche gli usi!
Ma gestisci con amore i tuoi rapporti. Se manca l'amore è edonismo puro. Ma se a te piace questo, continua così. Viva la libertà
       (Scritto da Armando il 31/10/2008 21:20)


Tipico atteggiamento di chi ha un vuoto da riempire.ma ritrova dignità e stima in te stessa e cresci capendo nel frattempo quali sono le persone che non fanno per te non con il chiodo scaccia chiodo.ognuno ha cio che si merita in questa tua fase d'irresponsabilità non puoi che trovare persone irresponsabili (infatti anche i 4 geni della lampada non hanno usato il preserva.vedrai che quando ritroverai dignità e serietà la tua aurea atrarrà a te persone serie.in bocca al lupo per il test.
       (Scritto da Jeff il 3/10/2008 15:18)


Cara ragazza uno lo deve fare proprio per stare un pù meglio ma sapere con chi si fà ecco perche sono aumentate le relazioni nei posti lavorativi trà collechi per la sicurezza.
       (Scritto da Sandro il 4/8/2008 19:11)


Vuoi inserire anche tu un commento a questa lettera? Vuoi rispondere pubblicamente?
Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Solitudine
Paura di vivere
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Mi sembra di avere fallito
Una donna, 40 anni, ha molti amici e una vita sociale, ma dentro di se sente l'insoddisfazione di non avere una famiglia, un uomo che la ama, un figlio: come succede a molte donne in questa società



Inserite la vostra pubblicità su questo sito