Amicizie particolari




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Amicizie particolari

Una strana amicizia fra due ragazze

di Malu, U2, prov. Teramo
Cari Monica e Luigi,
sono le 9 p.m., ho appena finito di cenare ed ora, mentre vi scrivo, mi sto fumando una bella sigarettina. Era da tanto tempo che volevo scrivervi e finalmente mi sono decisa.
Prima di spiegarvi il mio problema, vorrei farvi un mini riassunto della mia breve vita (ho 18 anni). Vedete, fino ad un anno e mezzo fa ero insoddisfatta, perché tutte le amiche che avevo ed alle quali mi affezionavo, mi hanno sempre sfruttata fino a quando servivo per poi scaricarmi senza mezzi termini fregandosene altamente dei miei sentimenti.
Poi, come ho già detto, un anno e mezzo fa, una delle tante "amiche" mi ha fatto conoscere quella che ora è la mia migliore amica. Io le voglio un mondo di bene ed anche lei me ne vuole. Insieme abbiamo dovuto affrontare vari problemi, alcuni dei quali molto gravi e difficili, ma tutto questo non ha mai scalfito la nostra amicizia, anzi.
Ora voi potrete chiedervi quale sia il mio problema... bè, ho paura. Ho una paura fottuta di perdere la sua amicizia, ho paura che questo sogno meraviglioso possa finire un giorno.
Certe volte non riesco ad esprimere i miei sentimenti, vorrei dire o fare delle cose, ma non ci riesco, qualcosa mi frena, forse perché non ci sono abituata. Vorrei essere più spontanea, ma non so come fare. Spero mi possiate dare qualche consiglio utile per riuscire ad aprirmi di più.
Ora vi saluto. Un bacione (in bocca)!!!
[...]
Cari Monica e Luigi,
credo che stia finendo tutto. Ogni giorno la vedo più lontana, forse anche per colpa mia.
Lei, la mia migliore amica, la persona più importante del mondo per me. Oggi esce con un’altra nostra amica, le ha dato il numero di telefono e non mi ha chiesto neanche se uscivo.
Sto piangendo e sto urlando, tanto a casa non c’è nessuno. E’ colpa mia, sono io che sono sbagliata. Vorrei morire. Tante volte ho pensato di morire, di suicidarmi, almeno non avrei più sofferto, però non l’ho mai fatto perché io sono una sognatrice e spero sempre che le cose si possano aggiustare, ma il più delle volte non accade.
Tutti i miei sogni, il mio futuro sta andando a puttane e non so neanche il perché. Voglio morire, si, dormire per sempre, il silenzio della pace, non più sofferenze e delusioni.
Credo proprio di averla persa, lei, l’unica cosa per la quale ogni mattina aprivo gli occhi, l’unica cosa bella nella mia vita a cui potermi appoggiare. Per lei avrei dato la vita senza pensarci un secondo.
Non lo so, forse lo farò o forse no, sarà il destino a deciderlo.
Almeno voi non mi abbandonate.


La nostra risposta:
Cara Malu,
non ti sembra di esagerare? ’...la persona più importante del mondo’ ’...l’unica cosa per la quale ogni mattina aprivo gli occhi’ ’...sto piangendo e sto urlando’...addirittura!
Una reazione così disperata è comprensibile quando si viene tradite dal proprio ragazzo, quando si spezza un rapporto d’amore! Per quanto l’amicizia possa essere importante, profonda, questi eccessi non le si addicono... a meno che non si tratti di un’amicizia ’particolare’, di un amore di cui non ci si è ancora resi conto, o che non si ha il coraggio di chiamare col proprio nome.
Hai diciotto anni e non accenni ad un ragazzo, un flirt nella tua vita: solo amiche da cui trarre soddisfazioni e frustrazioni, amiche per le quali sentirsi demotivata ed insoddisfatta, amiche, anzi, l’amica, per la quale voler morire, piangere ed urlare... vedi, secondo me il problema non sono le amiche né questa amica in particolare, ma il rapporto che hai e che vorresti avere con loro.
Un rapporto troppo profondo, troppo intimo e soprattutto troppo sentimentale per essere definito amicizia.
L’amicizia è bella, importante, fondamentale: ma viene un momento (di solito prima dei diciott’anni) in cui questa esigenza di affetto, complicità, tenerezza passa dalle amiche ai ragazzi, e molte volte diventa difficile conservare amicizie così intime contemporaneamente all’amore e si finisce per essere, oltre che innamorati, amici: e quando questo succede è molto bello, molto gratificante.
Ma se l’amicizia ricopre un ruolo talmente importante nella vita da non lasciare spazio ai rapporti con l’altro sesso, vuol dire che non è più amicizia, o almeno ’solo’ amicizia: è qualcosa di più e di più intenso, qualcosa che condiziona la vita fino al punto di desiderare di morire... Secondo me è questo che dovresti cercare di chiarire, almeno con te stessa: mi sembra strano che alla tua età ti lasci andare ad emozioni così intense verso una persona del tuo stesso sesso senza avere il dubbio di essere andata oltre i limiti della semplice amicizia, senza renderti conto che non è normale (nel senso che non rientra nella norma) né volere così bene né soffrire tanto per quella che tu definisci un’amica, anche se la tua migliore amica.
Non c’è niente di male nell’amare qualcuno, anche se del tuo stesso sesso: quello che fa male è non voler affrontare la realtà, non volersi rendere conto di cosa si prova veramente e continuare a chiamare le cose con un nome che non è il loro; essere omosessuali può essere una tragedia o un lato della propria personalità, e sei solo tu a dover decidere come vivere questa situazione.
L’importante è rendersene conto, non nascondere a se stessi quello che si è: perché se non ci accetta e ci si rispetta per come si è, come si può pretendere che ci accettino e rispettino gli altri? E come si può chiedere che ci capiscano, se noi stessi non abbiamo capito chi siamo?

Questa lettera è stata letta 1324 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Forse sono pesante o articolata.
Mi manca tanto tanto una amica da voler bene
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Innamorato di una lesbica
Un amore impossibile? Eh si, ma forse una fantastica amicizia possibile. Tra uomo e donna? Amicizia quasi impossibile, se non dopo che le implicazioni sessuali si sono infrante.



Inserite la vostra pubblicità su questo sito