Il mio migliore amico




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Il mio migliore amico

La solita storia: lei si innamora di lui quando erano bambini e lui, una volta cresciuti, la usa per "fare pratica" in attesa del vero amore...

di Luisa
Questa è una storia come tante. Lui è il mio migliore amico, ci conosciamo da quando eravamo bambini, e da un anno abbiamo una storia. Quando è cominciata io ero fidanzata, ma per lui ho buttato tutto all'aria... In fondo sono innamorata di lui da sempre, e lui questo lo sa... Mi aspettavo che, provandoci con me, i sentimenti fossero cambiati anche per lui, invece è un anno che gioca con me. Mi sembra che mi usi per far crescere la sua autostima, e per il sesso naturalmente. Dice che non mi ama, ma quando viene a letto con me mi fa sentire una regina, come se desiderasse solo me. E ogni volta mi illudo che qualcosa stia cambiando, ma invece niente. In un anno non ci sono stati progressi. Lui continua a ripetere che prima o poi si innamorerà di un'altra, che io non potrò mai essere più di un'amica, ma io non ce la faccio a staccarmi da lui. Spero che prima o poi le cose cambino... So che dovrei lasciar perdere, ma c'è una vocina dentro di me che mi dice di non mollare. Penso sempre che, in fondo, se dice che non sta bene con nessuno come con me, il passo per l'amore è breve...


La nostra risposta:
Cara Luisa,
purtroppo la tua è solo un'illusione, l'amore non è l'evoluzione di un sentimento più tiepido, come l'affetto o lo star bene insieme, l'amore è l'amore e come tale nasce, vive e, ahimè, spesso muore.
Lui che non ti ama te lo dice chiaramente, ma a te ancora non basta per staccarti da lui: spero che le cose possano cambiare, ti attacchi a vane speranze perché la realtà è troppo brutta da guardare in faccia.
Ma purtroppo la realtà è quella che sai benissimo anche tu: lui ti sta usando, per la sua autostima, per il sesso, ed anche per il sottile e perverso piacere di dominarti completamente, al punto di non dover neanche fingere un sentimento che non prova, ma dicendoti apertamente che si innamorerà di un'altra appena troverà un'altra che gli dia quello che tu non gli dai.
Ma cos'è che tu non gli dai? Gli permetti di trattarti come una schiava, di umiliarti dicendoti che non ti ama... ecco, è proprio questo il punto.
Probabilmente si innamorerà di qualcuna che non cederà così facilmente, che non lo filerà più di tanto, di quaòcuna, insomma, che lo faccia faticare per concedergli alla fine il premio, ossia se stessa.
Se tu sei la proma a non rispettarti, come puoi sperare che ti rispetti lui?
Comportandoti da succube, all'inizio lo hai fatto sentire un fico, uno a cui le donne non sanno resistere, ma poi questo giochino lo ha stancato perché non è certo questo che un ragazzo (o una ragazza) cerca, tutti cercano l'amore e l'amore è qualcosa di molto diverso, qualcosa che non ha niente a che fare con il tuo atteggiamento nei suoi confronti.
Perchè l'amore è legato indissolubilmente al rispetto, alla comprensione, e soprattutto alla ricerca.
L'amore non è qualcosa che ti cade in grembo come una mela matura, ma è qualcosa da conquistare, per cui scalare montagne e sfidare draghi... e, cosa ancora più importante, non si può chiedere amore agli altri quando noi stessi non ci amoamo per primi, perché alla persona amata si vuole offrure solo il meglio, qualcosa di prezioso, e se noi per primi ci giudichiamo così insignificanti da doverci accontentare di fare da passatempo nell'attesa d'incontare l'amore vero, è molto difficile che un'altra persona percepisca in noi delle qualità.
L'immagine di te che offri a questo ragazzo è quella di una ragazza incapace di soffrire per i propri principi, di una che si accontenta di quel poco che chiunque le può dare, e non ti vedrà mai come la ragazza degna del suo amore e della sua devozione, perché sei proprio tu ad impedirglelo col tuo comportamento.
Smetti di illuderti e riprenditi te stessa: tu meriti molto di più di questo, sei una persona degma di rispetto e di amore, non permettere più a nessuno di umiliarti così.
Dì basta a questo rapporto a senso unico e troncalo, le conseguenze saranno senz'altro positive: nella peggiore delle ipotesi si allontanerà senza ri pianti, e tu avrai guadagnato la libertà da un raporto umiliante che non ti dà gioia, e la possibilità di ricostruire te stessa e la tua autostima, e forse incontrarai qualcuno che ti saprà dare quell'amore di cui hai bisogno e che ti spetta, e nella migliore lui si renderà conto di quanto è strato stronzo ed egoista con te e, forse, gli mancherai abbastanza da rendersi conto che ti aveva sottovalutata, e si riavvicinerà a te in modo diverso.

Questa lettera è stata letta 966 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Forse sono pesante o articolata.
Mi manca tanto tanto una amica da voler bene
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Innamorato di una lesbica
Un amore impossibile? Eh si, ma forse una fantastica amicizia possibile. Tra uomo e donna? Amicizia quasi impossibile, se non dopo che le implicazioni sessuali si sono infrante.



Inserite la vostra pubblicità su questo sito