Ci potrà essere amicizia?




Relazioni personali



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie d'amore

Poesie erotiche
  

Ci potrà essere amicizia?

Rifugia in lui dopo due anni di relazione per lei importanti, difatti per lei questo nuovo interesse è solo una distrazione. E per lui ? Un'ossessione, la ragazza dei suoi sogni. Una storia disordinata, ma lei ora ricerca solo amicizia

di S.
Ciao!
Mi chiamo S, ho quasi 25 anni.
Due anni fa ero appena stata lasciata da un ragazzo con cui avevo avuto una storia fantastica, ne ero molto innamorata ed ho sofferto tantissimo...
Per distrarmi ho iniziato a frequentare chat e messaggerie e su una di queste ho conosciuto un ragazzo che mi aveva colpita molto per la sua allegria e simpatia, ci scrivevamo spesso e-mail, poi abbiamo iniziato anche a mandarci sms e infine a sentirci (lui era molto presente e mi corteggiava in modo gentile), fino a quando poi un giorno ci siamo incontrati, ci siamo visti tre volte in giro per la città andando a cena insieme e chiacchierando, senza che accadesse null'altro.
La quarta volta mi ha invita a casa sua (in un'altra città ), lì ci siamo baciati e la sera stessa abbiamo fatto l'amore, lui era dolcissimo ed io cercavo così di attutire il mio dolore, anche per dimostrare a me stessa che dopo quella grande delusione ero ancora in grado di avere altri ragazzi... che stupidaggine...

Cmq ho passato un paio di giorni lì a casa sua e tutto sembrava bello anche a me, ci siamo visti altre 2 volte (sempre per qualche giorno) a casa mia e sua ma queste volte lui faceva già progetti per il nostro futuro... cosa che mi ha spaventata molto perché io in fondo ero innamorata dell'altro. Mi accennava di andare a convivere da lui... che gli sarebbe piaciuto avere una famiglia... cose del genere.
Intanto io mi sentivo sempre più con l'acqua alla gola tanto che litigavamo anche via chat perché lui voleva vedermi, sempre farmi stare da lui mentre io dovevo studiare per gli esami dell'uni ed ho anche una vita qui a casa mia.
La storia è durata un mese scarso in tutto, poi io ho capito finalmente che per lui non provavo nulla e l'ho lasciato, ma non gli ho detto che ero stata con lui solo come distrazione...

Passa l'estate 2002 e lui ha ricercata via e-mail dicendomi che mi pensava ancora, che voleva rimettersi con me, ecc... iniziamo a scriverci di nuovo ed io gli dico che per me ci può essere solo amicizia, ma io nel frattempo incontro un ragazzo davvero speciale di cui mi ero davvero innamorata e con cui mi sono poi messa insieme. Lui preso dalla gelosia mi scrive cose cattivissime e mi dice di non farmi sentire più.
Passano alcuni mesi, vengo a sapere che lui si è fidanzato a sua volta così gli scrivo per chiarire, "fare pace" e dirgli che ero felice per lui e se volevamo essere amici, solo amici perché io ero fidanzata felicemente (io ero veramente felice per lui!).
Lui prende questo mio riavvicinamento come un mio "provarci", lascia la ragazza (di cui non gli importava nulla, si era fidanzato solo per dimenticarmi) e ritenta la strada con me provandoci a più non posso, causando anche litigi tra me e il mio ragazzo che abitava lontano, mi amndava tantissimi sms, se non rispondevo si offendeva, faceva il geloso e il possessivo e parlava addirittura male del mio ragazzo...
... finchè un giorno ho rifiutato di uscire da sola insieme a lui (a volte si usciva in compagnia) e mi ha letteralmente mandata a cagare...
Qualche mese dopo mi ha ricercata, chiedendo scusa, dicendo che non era stato in grado di essere un buon ragazzo ne un buon amici, che voleva eseremi amico, semplice amico... io gli ho creduto, per un po' tutto ok, poi ha inziaito a riprovarci, soprattutto quando è venuto a sapere che io e quel ragazzo ci eravamo poi lasciati... si è addiritturanella città dove studio (ed ho appartamento).

Allora a quel punto l'ho allontanato io, non ce la facevo più a sopportare le sue continua avances che si facevano anche volgari (una sera in disco mi aveva toccato il sedere...)
E' iniziata, o meglio continuata un tira molla, allontanamento seguito a distanza da un rcercare, chiedere scusa, periodo positivo, poi di nuovo avances e successivo allontanamento...
L'ultima volta che si siamo detti addio è stato a giugno di quest'anno, io ero stressata per gli esami e lui aveva di nuovo cominciato a tartassarmi di chiamate di giorno e di notte, sms d'amore, poesie d'amore, se non rispondevo agli sms mi faceva scenate quando ci vedevamo non faceva altro che accarezzarmi i capelli, abbracciarmi... si ingelosiva quando uscivo (esco) col mio ragazzo, anche solo quando ci parlavamo al telefono.
L'ho mandato a quel paese in maniera molto cattiva...
Poi un paio di settimane fa non ho saputo resistere, mi sentivo in colpa per tutte quelle cose cattive così gli ho scritto chiedendogli scusa e se potevamo essere amici stavolta, ma in modo sincero, senza sotterfugi...
Mi ha risposto che continua a pensare ame come alla ragazza dei suoi sogni.
E che ora rifletterà sul serio sulle possibilità o meno di poter essere amici... sono due giorni che non faccio altro che controllare la posta per trovare una sua decisione...

Non so perché alla fine ci cerchiamo sempre, a me come ragazzo non interessa, mi piace come persona, come amico perché è solare e pieno di inziative, lo adoro come amico e quando siamo in buoni rapporti sono serena.

Ci potrà mai essere amicizia tra noi? O continueremo così all'infinito?
O stavolta chiuderà per sempre i contatti con me?Sono così confusa....
Lui mi dice che continuiamo a cercarci perché abbiamo delle situazioni irrisolte... io penso che lui pensi che la soluzione sia ritentare a metterci insieme.
Ma io non credo proprio!!! Io sto col mio ragazzo da un anno e gli voglio un'infinità di bene, non ho nessuna intenzione di fare esperimenti con uno che come ragazzo non mi interessa...


La nostra risposta:

Cara S,
ho riscontrato una confusione immane in questa lettera. Non dettata da una non chiara espressione, semplicemente il tuo stato d'animo non mi sembra poi cosi chiaro. Vi odiate, vi cercate, vi riavvicinate, state bene, lui ha mire emotive-coinvolgenti, tu solo amichevoli, tuttavia il periodo più considerevole senza stare in contatto mi sembra d'aver inteso sia stato un paio di mesi.


Da come scrivi la sua, nei tuoi confronti sembra quasi aver assunto, le caratteristiche di un'ossessione. Ma a te manca comunque il suo contatto, non sai resistere molto tempo senza sentirlo. I sensi di colpa che continuamente ti tormentano e anche a lui dopo aver detto parole che magari non volevate pronunciare entrambi...non so, quanto di pura amicizia, date le premesse, potrà esserci fra di voi.

Purtroppo il peggiore fra gli errori è buttarsi in una relazione (magari senza effettivo interesse), solo per compensare il vuoto che una storia importante ha creato. Per verificare inoltre se si può instaurare una relazione con un'altra persona, un altro ragazzo, ci si mette un po alla prova. Si finisce poi imbrigliati in situazioni che opprimono.

Credo i tuoi sentimenti nei suoi confronti sono molto legati a questo fattore, il senso di colpa che hai può essere collegato alla sua figura e ciò che questa ha rappresentato per te, cioè il passaggio. Ti ha in parte aiutato a dimenticare, distraendoti. Se vuoi la sua amicizia veramente dovresti essere sincera e confidargli (anche se so quanto sia difficile e quanto possa sembrare cattivo) il tuo iniziale approccio. Immagino hai anche paura di una sua reazione, ma credo tacere un presupposto cosi importante non sia risolutivo.

Questa lettera è stata letta 1180 volte.


I vostri commenti
Non ci sono ancora commenti pubblici a questa lettera.
Vuoi essere tu il primo a inserire un commento a questa lettera? Clicca qui: Inserisci un commento a questa lettera

Cialis originale


 << ultima lettera  |  < lettera successiva  |  lettera precedente >  |  prima lettera >>
 La confessione più recente in questo argomento è:

Forse sono pesante o articolata.
Mi manca tanto tanto una amica da voler bene
  
 La confessione più letta in questo argomento è:

 ♦ Innamorato di una lesbica
Un amore impossibile? Eh si, ma forse una fantastica amicizia possibile. Tra uomo e donna? Amicizia quasi impossibile, se non dopo che le implicazioni sessuali si sono infrante.



Inserite la vostra pubblicità su questo sito